Concia al vegetale realizzata in Toscana

La “concia al vegetale”, detta anche con tannini vegetali, è un’antica pratica conciaria, basata sull’uso di tannini di origine vegetale.

I tannini vegetali, contenuti in ogni vegetale in misura maggiore o minore (il loro nome deriva dalla pianta di appartenenza e quindi avremo tannini di quercia, castagno, etc., presenti nella scorza, nel legno, nelle radici, nelle foglie), sono i principi attivi che determinano la trasformazione del derma animale in materiale compatto e resistentissimo nel tempo, dando al cuoio conciato il colore marrone con sfumature differenti a seconda della pianta o delle piante di appartenenza e fornendo testimonianza di essere un prodotto assolutamente naturale. A differenza dei pellami conciati al cromo (si stima che circa l’80-90% del pellame prodotto nel mondo è conciato al cromo attraverso differenti prodotti chimici, acidi e sali, incluso il solfato di cromo), questi pellami a concia vegetale sono particolarmente sensibili alla luce solare e acquisteranno col tempo una meravigliosa tonalità di colore.

La concia con tannini al vegetale è dunque la più classica e certamente l’unica a conferire al cuoio caratteristiche irripetibili nei colori, nella sensazioni tattili e olfattive (si pensi all’irripetibile profumo di cuoio conciato al vegetale).

I pellami Munari a concia vegetale provengono da concerie centenarie della Toscana e testimoniano il risultato di esclusive lavorazioni artigianali, eseguite nel pieno rispetto dell’ecologia e dell’ambiente che ci circonda.